Contratti derivati dal contratto di appalto

Settore Tecnico

Il servizio è rivolto all’operatore economico – Appaltatore – che intende affidare a terzi l’esecuzione di una parte del contratto mediante la stipulazione di un sub-contratto.

Tipologie dei sub-contratti trattati nella sezione:

  • Subappalto o Cottimo [soggetto a autorizzazione della Stazione Appaltante]
  • Subaffidamento (fornitura e posa, nolo a caldo) [comunicato alla Stazione Appaltante]
  • Distacco di personale [comunicato alla Stazione Appaltante]

Questa sezione fornisce le informazioni utili per la presentazione dei sub-contratti e la relativa modulistica

INQUADRAMENTO GENERALE 

.

A CHI RIVOLGERSI

SETTORE TECNICO (siglabile ST) – Ufficio Anticorruzione, Supporto Appalti, Attività Procedimentali (siglabile ASAAP)
PEC atc@pec.atc.torino.it

Referente:
Dottoressa Eleonora Imasso asaap@atc.torino.it


Collaboratori:
Geometra Paolo Bonello

COME RICHIEDERE IL SUBAPPALTO O IL COTTIMO

TEMPISTICA

L'Amministrazione provvede al rilascio dell'autorizzazione al subappalto entro:

  • 30 giorni dall'istanza, fatte salve eventuali interruzione dei termini conseguenti alla richiesta di documentazione integrativa;
  • 15 giorni dall'istanza per i subappalti di importo inferiore al 2% dell'importo dei lavori affidati o di importo inferiore a 100.000,00 Euro, fatte salve eventuali interruzione dei termini conseguenti alla richiesta di documentazione integrativa.

Il termine, ove ricorrano giustificati motivi, può essere prorogato una volta sola. Trascorso tale termine senza che si sia provveduto, l'autorizzazione si intende concessa.

Si precisa che una richiesta di autorizzazione NON predisposta sul modello di ATC e/o mancante degli allegati è da intendersi incompleta e irregolare, e pertanto, priva di alcuna efficacia.

INFORMAZIONI

Le condizioni di accesso al subappalto sono individuate dall’art 105 del D.Lgs 50/2016 (Nuovo Codice Appalti).


I requisiti di qualificazione per gli esecutori dei lavori sono disciplinati agli art. 60 e ss. del DPR n. 207/2010.


I concorrenti all'atto dell'offerta, o l'affidatario nel caso di varianti in corso di esecuzione, devono aver indicato i lavori o le parti di opere che intendono subappaltare. In mancanza di detta indicazione non è possibile autorizzare il subappalto.


Le lavorazioni subappaltabili sono stabilite a norma dell'art. 105 del D.Lgs. 50/2016 come modificato dall’art. 49 del D.L. 77/2021, convertito con Legge 108/2021, nei documenti di gara.


Si segnala di dedicare particolare attenzione al comma 13 dell’art. 105 D.Lgs 50/2016: “13. La stazione appaltante corrisponde direttamente al subappaltatore, al cottimista, al prestatore di servizi ed al fornitore di beni o lavori, l'importo dovuto per le prestazioni dagli stessi eseguite nei seguenti casi:

  • quando il subappaltatore o il cottimista è una microimpresa o piccola impresa;
  • in caso di inadempimento da parte dell'appaltatore;
  • su richiesta del subappaltatore e se la natura del contratto lo consente.

 

In caso di inadempienza contributiva del subappaltatore, il responsabile del procedimento trattiene dal certificato di pagamento l'importo corrispondente all'inadempienza risultante dal DURC.

MODELLI DEI DOCUMENTI DA PRESENTARE PER SUBAPPALTI

L’Operatore Economico deve presentare i seguenti documenti completamente compilati e sottoscritti in forma digitale:


FASE DI AUTORIZZAZIONE

  • Richiesta di autorizzazione subappalto Scarica documento
  • Contratto di subappalto Scarica documento ovvero di cottimo Scarica documento, comprensivo della Comunicazione tracciabilità dei flussi finanziari - Legge 13 agosto 2010 n. 136
  • Allegato D al Capitolato speciale d’appalto: Tabella 1 - “VERIFICA MANODOPERA E SICUREZZA APPLICATI AL SUBAPPALTATORE" Scarica documento
    • All’interno del documento sono proposti tre diversi tipi di tabella in funzione della tipologia dell’appalto 
      Sub. 1
    • foglio ‘CORPO o MISURA con computo’ Sub. 2
    • foglio ‘ELENCO PREZZI no computo’ Sub. 3
    • foglio ‘SERVIZI’
  • Comunicazione D.Lgs 50/2016, art. 105 comma 13 - pagamento subappaltatore Scarica documento
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazioni e di atto di notorietà Amministrativa Scarica documento
  • Accettazione e presa visione politica di prevenzione della corruzione Scarica documento

FASE DURANTE ESECUZIONE

Ad emissione di ogni Stato di Avanzamento dei Lavori - SAL - e del Conto Finale

PAGAMENTO DEL SUBAPPALTATORE DA PARTE DELL’APPALTATORE

Dopo il pagamento di ogni SAL:

  • Fattura quietanzata e comprova rispetto tracciabilità dei flussi finanziari - Legge 13 agosto 2010 n. 136 Saldo Lavori (la mancata presentazione pregiudica il pagamento del saldo e lo svincolo delle cauzioni all’appaltatore):
  • Fattura quietanzata e comprova rispetto tracciabilità dei flussi finanziari - Legge 13 agosto 2010 n. 136

 

 

COME COMUNICARE IL SUBAFFIDAMENTO

TEMPISTICA

Si precisa che una comunicazione NON predisposta sul modello di ATC e/o mancante degli allegati è da intendersi incompleta e irregolare, e pertanto, priva di alcuna efficacia.

La comunicazione deve comunque avvenire almeno 20 giorni prima dell’inizio dell’attività del Subaffidatario, anche per consentire l’attuazione degli adempimenti di cui al D.Lgs. n. 81/08 s.m.i.

Al Subaffidatario sarà quindi consentito l’accesso all’area di cantiere decorsi 20 giorni dalla ricezione della documentazione, completa di tutti i modelli, da parte della Amministrazione aggiudicatrice.

INFORMAZIONI

MODELLO DEI DOCUMENTI DA PRESENTARE PER SUBAFFIDAMENTI

L’Operatore Economico deve presentare i seguenti documenti completamente compilati e sottoscritti in forma digitale:

FASE DI COMUNICAZIONE

  • Comunicazione sub-contratti Scarica documento
  • Comunicazione del subaffidatario sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3, comma 7, Legge n. 136/10 s.m.i. Scarica documento
  • Accettazione e presa visione della politica di prevenzione alla corruzione di ATC Scarica documento
  • Allegato D al Capitolato speciale d’appalto:
    • Tabella 1 - “VERIFICA MANODOPERA E SICUREZZA APPLICATI AL SUBAPPALTATORE" Scarica documento
    • All’interno del documento sono proposti tre diversi tipi di tabella in funzione della tipologia dell’appalto ?
      • Sub. 1 – foglio ‘CORPO o MISURA con computo’
      • Sub. 2 – foglio ‘ELENCO PREZZI no computo’
      • Sub. 3 – foglio ‘SERVIZI’

FASE DURANTE ESECUZIONE

Ad emissione di ogni Stato di Avanzamento dei Lavori - SAL - e del Conto Finale

PAGAMENTO DEL SUBAFFIDATARIO DA PARTE DELL’APPALTATORE

Dopo il pagamento

  • Dichiarazione sostitutiva atto di certificazione e notorietà pagamento del subaffidatario Scarica documento

COME COMUNICARE IL DISTACCO DI PERSONALE

TEMPISTICA

Si precisa che una comunicazione mancante degli allegati è da intendersi incompleta e irregolare, e pertanto, priva di alcuna efficacia.

La comunicazione deve comunque avvenire almeno 20 giorni prima dell’inizio del Distacco.

Al personale in Distacco sarà quindi consentito l’accesso all’area di cantiere decorsi 20 giorni dalla ricezione della documentazione, completa e regolare, da parte della Amministrazione aggiudicatrice.

INFORMAZIONI

DOCUMENTI DA PRESENTARE PER DISTACCO DI PERSONALE

L’Operatore Economico deve presentare i seguenti documenti completamente compilati e sottoscritti in forma digitale:

FASE DI COMUNICAZIONE

  • Comunicazione Distacco di personale deve espressamente contenere:
    • Ubicazione e natura del cantiere, con relativo Codice Identificativo Gara (C.I.G.) e Codice Unico di Progetto (CUP) e codice EPM
    • Data di inizio e fine presunta del distacco
  • Accordo di distacco (dovrà espressamente richiamare quale parte integrante la Comunicazione sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3, comma 7,Legge n. 136/10 s.m.i. Scarica modello deve espressamente contenere:
    • Ubicazione e natura del cantiere, con relativo Codice Identificativo Gara (C.I.G.) e Codice Unico di Progetto (CUP);
    • l’interesse al distacco,  N.B. l’interesse al distacco è della ditta Distaccante, non dell’appaltatore (Distaccatario), inoltre se il distacco comporta un trasferimento ad una unità produttiva distante più di 50 km da quella in cui il lavoratore è adibito, devono essere comprovate le ragioni tecniche, organizzative, produttive o sostitutive;
    • le mansioni svolte dal personale distaccato,  le qualifiche e i nominativi delle maestranze distaccate,  il periodo del distacco; 
    • l’articolo attinente la “tracciabilità dei flussi finanziari e conto dedicato utilizzando UNICAMENTE lo schema fornito, esplicitando  che i rapporti economici  fra il distaccante e la distaccataria  attengono unicamente il mero rimborso delle retribuzioni lorde dei lavoratori distaccati ed escludono in toto qualsivoglia fornitura-previo compenso-di materiali, mezzi d’opera etc. dal distaccante al distaccatario
  • Comunicazione del distacco ai superiori Enti di controllo MODELLO UNIFICATO LAV - COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE: TRASFORMAZIONE
  • Accettazione del distacco del lavoratore, nei casi previsti

NORME DI RIFERIMENTO

  • D.Lgs 50/2016 e s.m.i.
  • Codice Contratti DPR 207/2010
  • Regolamento (per quanto applicabile)
  • D.M. (MIT) 10 novembre 2016,n. 248
  • D.M. (MIT) 7 marzo 2018, n. 49
  • Legge 13 agosto 2010, n. 136
  • D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159
  • D.Lgs. 15 novembre 2012, n. 218
  • d.p.c.m. 18 aprile 2013
  • Legge 11 settembre 2020, n. 120

 

Requisito Quantitativo / Qualitativo 

Norme subappalti 1

 

Figurazione di «Importo con riferimento al prezzo del contratto di appalto» e di «Importo del Contratto»

Norme subappalti 2

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto